Il mercato crocieristico, come tutti i comparti turistici, è soggetto a una forte stagionalità nel corso dell’anno della domanda e dell’offerta di crociere. Grazie alle peculiarità climatiche e territoriali, però, le crociere  nel Mediterraneo risentono meno delle differenze tra una stagione e l’altra  e sono spesso scelte dai fortunati viaggiatori che possono concedersi una vacanza nei mesi più freddi dell’anno.

Il Mediterraneo, infatti, rappresenta un bacino navigabile dalle grandi navi a fini turistici anche durante i mesi più freddi. A riguardo di ciò all’interno di Italian Cruise Watch 2011, prima ricerca sul comparto crocieristico a livello nazionale e internazionale, si afferma: “Se alla base delle motivazioni delle scelte operate in tal senso dalle compagnie vi è principalmente  l’obiettivo di migliorare le performance ed aumentare i profitti grazie ad un’offerta che si diversifica rispondendo meglio alle richieste, spesso variegate della domanda di riferimento, a renderle possibili sono state una serie di novità introdotte a bordo delle navi, in termini di spazi, strutture e servizi. Tali innovazioni rendono la navigazione, e dunque il tempo a bordo,un fine più che un mezzo, parte integrante se non principale e dominante l’intera vacanza, meno dipendente, pertanto, dalle condizioni ambientali e meteo nonché dalle attrattive dei luoghi visitati”.

crociera mediterraneo novembre

I dati dimostrano, comunque, che un effettiva equivalenza di traffico tra i diversi periodi dell’anno è ancora lontana dell’esistere, e probabilmente molto difficile da realizzare, ma si va sempre di più verso un equilibrio tra i diversi mesi dell’anno. Basta pensare, infatti, che l’andamento mensile del traffico passeggeri nei 15 principali scali nazionali nel 2010 vede una percentuale del 6.2% per il mese di novembre contro un 13.2% di agosto. Gli scali che nel corso dell’anno passato hanno visto transitare il maggior numero di passeggeri nel mese di novembre sono  Venezia, Savona, Genova e Messina.

Suddividendo, poi, l’anno in tre diversi periodi di 4 mesi ciascuno, la stagione estiva da giugno a settembre, i mesi invernali da novembre a febbraio e i restanti mesi intermedi, è possibile individuare il traffico nel periodo invernale pari al 12% del totale contro il 53% della stagione estiva. Un elemento interessante da considerare è il fatto che il porto di Savona spicca con una percentuale decisamente più elevata della media per quanto riguarda il movimento crocieristico nella stagione invernale con il 27%. Altri porti che superano la media nazionale sono Genova, Palermo e Civitavecchia.

Per quanto concerne le prospettive stagionali per il futuro, per il 61% degli agenti di viaggio le vendite di crociere con scali in Italia saranno stabili durante il periodo invernale nel corso dei prossimi anni, mentre per il 32% saranno in calo a favore delle crociere in primavera e in estate.

Una crociera mediterraneo novembre è l’occasione ideale per concedersi qualche giorno di relax, divertimento e svago lontano dai periodi di maggior flusso turistico e senza rinunciare alla visita degli scali più belli e prestigiosi del bacino del Mediterraneo. Perché non decidere di partire approfittando dei vantaggiosi last minute proposti dalle compagnie di navigazione?

Commenta